Sardinia Archeo Festival: dal 19 al 21 luglio a Cagliari la prima edizione

Sardinia Archeo Festival

Siamo felici di invitarvi al primo “Sardinia Archeo Festival” che si terrà a Cagliari (Hostel Marina) da venerdì 19 a domenica 21 luglio 2019. Nato da un’idea dei nostri amici dell’Associazione Itzokor, organizzato in collaborazione con Radio Brada, il progetto è finanziato dalla Fondazione di Sardegna e punta a riflettere sul tema dell’archeologia come strumento per conoscere il passato ma soprattutto per indagare le dinamiche culturali, politiche e sociali del presente.

Nasce dalla volontà di creare uno spazio fisico e mentale destinato al ragionamento, allo scambio e all’incontro intorno ai macrotemi dell’archeologia e del Mediterraneo: sarà un’occasione per cercare di capire come questa grande distesa d’acqua sia stata e sia tuttora teatro di tante vite in movimento e di tanti approdi.

Mare Calmo darà con piacere il suo contributo per divulgare l’evento. Siete tutti invitati a partecipare, o in alternativa a seguire in rete l’interessante programmazione:

Venerdì 19

9:30 – 13:30

  • Proiezione del film Living amid the ruins, prodotto da The British Institute at Ankara per la regia di Işılay Gürsu
  • Massimo Casagrande: Dal vincolo all’identità culturale. La percezione dei Beni Culturali nella cultura moderna
  • Fabio Pinna: Percorsi partecipati di archeologia di comunità in Sardegna
  • Polo Museale
  • Coffee break
  • Videomessaggio di Daniele Bonacossi: La distruzione della memoria nella piana di Ninive fra archeologia e geopolitica
  • Antonio Corda: Ricerca e cooperazione nel settore dei beni culturali in Tunisia e nel Maghreb: le Università sarde e la Scuola Archeologica Italiana di Cartagine

15:30 – 19:30

  • Proiezione del documentario Efisio Pischedda. Memorie di un antiquario di Davide Borra – presenta Raimondo Zucca
  • Alfonso Stiglitz: “E ora come faremo senza barbari?” Noi, migranti viaggiatori del Mediterraneo (e oltre)
  • Coffee break
  • Cristoforo Gorno: Miti mediterranei: i viaggi degli dei e degli eroi
  • Sebastiana Nocco: Il Mediterraneo nella cartografia storica: uomini, culture e saperi in movimento
  • Carlo Beltrame: Le rotte del marmo antico tra ricerca e valorizzazione

21:00 – 23:00

Musica: Launeddas, Luigi Lai
AttraVERSO il MediTERRAneo, Massimiliano Murru percussioni, Arnaldo Pontis electronics, Roberto Belli electronics e voce
Presentazione del libro L’ultima mano di burraco. Quattro coinquilini e un’indagine (per non parlar del gatto) di e con Serena Venditto

 

Sabato 20

9:30 – 13:30

  • Massimo Cultraro: Mare inquieto: esploratori, avventurieri e mercanti nel Mediterraneo occidentale alla fine del II millennio a.C.
  • Carlo Tronchetti: Ossimoro Mediterraneo
  • Carla Perra: I risultati degli scavi al Nuraghe Sirai
  • Coffee break
  • Proiezione del corto Eravamo gente felice. Enotri di Flaviano Pizzardi e collegamento con Alessandro Vanzetti
  • Giulia Balzano e Cristina Ciccone (Museo dell’ossidiana di Pau): Sul filo dell’ossidiana. Rotte e relazioni di scambio: siamo ancora terre che dialogano?
  • Stefano Tedde: S’annegò nel mare e morì. Cronache di isolamenti e storie di fughe dall’isola-penitenziario (1875-1998)

15:30 – 19:30

  • Giampaolo Salice: Spazi alla frontiera tra storia e immaginario
  • Presentazione del libro Venne alla spiaggia un assassino di e con Elena Stancanelli
  • Marco Cadinu: La divisione dell’acqua nelle città e nei campi nelle tradizioni mediterranee medievali
  • Coffee break
  • Angela Simula: 18 gennaio 1606. Un naufragio a Porto Conte
  • Proiezione del film-documentario Sulle strade dell’acqua, regia di Massimo Gasole, con Marco Cadinu

21:00 – 23:00

Musica: Visto Partire, Gianfranco Maxia (launeddas), Max Messessi (chitarra), Matteo Pisanu (cajon e voce).
Francesca Mulas e Giulia Balzano

Domenica 21

9:30

visita guidata alla necropoli di Tuvixeddu con Giovanna Pietra

15:30 – 19:30

  • Marco Rendeli Spazi collettivi e incontro di genti: il Progetto Sant’Imbenia di Alghero
  • Pier Giorgio Spanu: A proposito di porti. Ricerche di archeologia subacquea e dei paesaggi costieri nelle città portuali della Sardegna, della Sicilia e dell’Africa
  • Michele Guirguis: Dal Mediterraneo all’Atlantico sulle vie dei tonni: i Fenici tra Oriente e Occidente e il loro impatto in Sardegna
  • Coffee break
  • Wissam Khalil: La missione archeologica libanese a Carloforte: esperienze e risultati
  • Milena Primavera: La cultura del cibo e le culture nel cibo: la cucina siciliana tra Arabi, Normanni e Svevi alla luce delle indagini archeobotaniche
  • Tatiana Cossu/Marco Giuman

21:00 – 23:00

Musica: Di trame e di corde, Gerardo Ferrara, Tonino Macis, Battista Dagnino, Raoul Moretti. Con la partecipazione di Giuseppe Casu e le immagini del film Il presagio del ragno

L'Autore

client-photo-1
Marco Esposito
Presidente di Mare Calmo. Mi occupo di marketing, comunicazione e cultura. La conoscenza è libertà, e io lavoro per questo.

Commenti

Lascia un commento

*