Facile
Difficoltà
2 ore
Durata
Basilica di Santa Giusta
Visita al chiuso

La Basilica di Santa Giusta con la sua cripta, e la Cattedrale di Oristano con i suoi sotterranei, sono due monumenti straordinari, realmente rappresentativi della storia di uno dei territori più ricchi di cultura e tradizioni della Sardegna!
Ci sono leggende e racconti che parlano di tunnel e cunicoli che collegherebbero i due luoghi di culto, o li avrebbero collegati in passato. Li visiteremo insieme, analizzando i presupposti storici e le testimonianze archeologiche, per capire se c’è qualche fondamento a queste teorie.

Inizieremo visitando con una guida professionista la Basilica di Santa Giusta, e in particolare la sua cripta: l’atmosfera raccolta, le forme architettoniche e i richiami storici faranno della nostra speciale visita un’esperienza molto suggestiva. Il paese sorge sul lato est dello stagno di Santa Giusta, a circa 5 chilometri da Oristano, in Sardegna. Nel IX/X secolo diventa sede diocesana, ma la prima attestazione sicura risale al 1119 quando il vescovo Augustinus partecipò alla consacrazione di S. Saturno di Cagliari. È in questo periodo che fu probabilmente costruita la Basilica di Santa Giusta in stile romanico (XII secolo). Fu dotata di una cripta romanica, l’unica in tutta l’isola a essere interamente costruita in pietra. Al suo interno sono conservate le reliquie delle Sante Giusta, Giustina e Enedina tornate nel loro paese natale solo nel 2004. Di epoca successiva sono invece le cappelle, la sagrestia e il campanile. La visita di questo edificio religioso ci porterà indietro nel tempo, tra le vicende sacre e della tradizione del territorio di Santa Giusta.

Ci sposteremo poi verso la Cattedrale di Oristano, cuore storico del centro urbano che sorse già nel VI secolo d.C., proprio nei pressi dell’attuale Cattedrale di Santa Maria Assunta. Ma fu solo dal 1070 che acquisì maggiore importanza, grazie ai titoli di sede vescovilecapitale del Giudicato d’Arborea.

La visita comprenderà gli interni della Cattedrale, la cui prima attestazione come chiesa intitolata a Santa Maria risale al 20 febbraio 1192. Insieme potremo ripercorrere le diverse fasi costruttive della struttura, dallo stile romanico (XII secolo) all’ampliamento del XIV secolo, fino al Settecento quando assunse l’aspetto attuale, in stile barocco. In via eccezionale, grazie a uno speciale permesso e in collaborazione con il Museo Diocesano Arborense, stiamo lavorando per accompagnarvi anche nell’area sotto il sagrato: già oggetto di scavo nel 1987 da parte dell’archeologo Salvatore Sebis, la zona indagata ha restituito alcune sepolture e un’antica scalinata risalente probabilmente al vecchio impianto in stile romanico. Per chi vorrà poi, l’invito è a visitare anche il Museo Diocesano Arborense, che ospita una ricca collezione di suppellettile liturgica, argenti, reliquiari, paramenti sacri, statuaria lignea e dipinti dal XV al XIX secolo, provenienti dal Tesoro del Duomo e dalle chiese cittadine. 

Obiettivi

In questa visita potremo:

  1. Visitare la Basilica e la cripta di Santa Giusta;
  2. Visitare la Cattedrale di Oristano e accedere all’area sotto il sagrato;
  3. Analizzare i dati storici che collegano o differenziano i due monumenti;
  4. Ripercorrere la storia del paese di Santa Giusta e della città di Oristano.

Itinerario

  1. Sagrato della Basilica di Santa Giusta
  2. Aula della Basilica
  3. Cripta della Basilica
  4. Aula della Cattedrale di Oristano
  5. Area sottostante il sagrato della Cattedrale

Luogo e orario di incontro

L’appuntamento è fissato per le ore 15:00 di domenica 27 gennaio, davanti all’ingresso principale della Basilica di Santa Giusta (via Manzoni 2, Santa Giusta, OR). L’itinerario terminerà in Via Duomo, presso il sagrato della Cattedrale di Oristano.

Costo

Per chi è già socio la visita ha un costo di 5 €, già compreso nel rinnovo della tessera associativa 2019 per un totale di soli 10€I nuovi soci pagheranno solo il tesseramento: 10€. La tessera di Mare Calmo, valida per tutto il 2019, comprende l’assicurazione, le notizie e gli aggiornamenti via Email e WhatsApp per la partecipazione alle varie attività. L’accesso alla Basilica e alla Cattedrale è gratuito.

Prenotazione

Per partecipare all’evento è necessario compilare il modulo di prenotazione sul sito www.marecalmo.org, oppure inviare una mail all’indirizzo info@marecalmo.org, o ancora via sms al numero (0039) 3407104957 indicando il numero di partecipanti, i dati anagrafici (carta d’identità e codice fiscale) di ognuno e un recapito telefonico. I posti sono limitati!

Indicazioni pratiche

È consigliato munirsi di abbigliamento consono a un luogo di culto. Si consigliano scarpe antiscivolo per la discesa nella cripta della Basilica e nell’area sottostante il sagrato della Cattedrale.