Easy
Difficulty
3 hours
Duration
Borgo, Terme Romane
Outdoors
Chiesa e ipogeo
Indoors

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Stiamo programmando la prossima visita guidata.
Vuoi suggerire una data? Hai bisogno di una guida? Contattaci!



Visitare il Sinis paleocristiano con una nostra guida professionista dedicata, sarà un’esperienza emozionante. Si tratta di una delle regioni della Sardegna più ricche di storia: collocato nella parte centro-occidentale dell’isola, famosa per i paesaggi incontaminati e per i siti archeologici, il Sinis conserva ancora oggi alcune delle più antiche testimonianze della cristianità: la chiesa di San Giovanni di Sinis, e l’ipogeo di San Salvatore nel territorio di Cabras.

La prima tappa del nostro itinerario sarà proprio l’ipogeo di San Salvatore. Questa struttura sotterranea, composta da molteplici ambienti scavati nella roccia, si localizza al di sotto dell’omonima chiesa. Gli studiosi ne interpretano l’origine come tempio ipogeico pagano, dedicato a divinità salutifere e dispensatrici di vita, costruito intorno ad un pozzo sacro risalente all’età nuragica. La probabile frequentazione cristiana del sito è testimoniata al suo interno dalla presenza di altari, ma anche dal rinvenimento nelle immediate vicinanze di lucerne con cristogramma e uno spillone bronzeo con formule cristiane ben auguranti. A circa 100 metri più a est rispetto alla chiesa, si collocano i resti delle terme romane di Dom’e Cubas. L’edificio, datato tra il III-IV secolo a.C., è quindi contemporaneo all’ipogeo di San Salvatore. All’interno dell’area sono ancora visibili un apodyterium; un frigidarium dotato di due vasche; un tepidarium circolare; un calidarium; un praefurnium con suspensurae per il riscaldamento dell’acqua contenuta all’interno delle vasche.

Spostandoci in macchina verso la seconda tappa, a pochi km di distanza, visiteremo la chiesa di San Giovanni di Sinis, una delle strutture paleocristiane più antiche della Sardegna. Questa, situata a pochi passi dal mare, fu edificata in un’area funeraria utilizzata dall’età fenicia sino a quella altomedievale (VII a.C.-VI d.C.). La chiesa, frutto di continui rimaneggiamenti e restauri nel corso dei secoli, presenta un’aula rettangolare dotata di transetto e divisa in tre navate. Al centro, proprio all’incrocio tra la navata centrale ed il transetto, si sviluppa il corpo cupolato, riferito ad un originario edificio a croce greca iscritta in un quadrato risalente al VI sec. d.C. In occasione degli scavi del 1991, gli archeologi hanno riportato alla luce all’interno della chiesa, e poco più a sud della stessa, i resti di un precedente edificio con abside associato a diverse sepolture. Questa scoperta ha fatto ipotizzare che la prima basilica fosse di tipo funerario, e che sopra di essa sia stata poi costruita quella attuale, forse edificata nel corso del V secolo d.C., o al massimo nei primi anni del VI secolo d.C.

Obiettivi

In questa visita potremo:

  1. Conoscere i principali siti archeologici, e la storia dell’età paleocristiana nel Sinis.
  2. Visitare l’ipogeo di San Salvatore (aperto su prenotazione) e le terme romane di Dom’e Cubas.
  3. Visitare la chiesa paleocristiana di San Giovanni di Sinis.

Luogo e orario d’incontro

La visita si svolgerà dalle 10:00 alle 13:00 di domenica 16 giugno 2019. L’appuntamento è davanti alla chiesa di San Salvatore di Sinis, Cabras (Oristano). La visita all’ipogeo di San Salvatore durerà circa 30 minuti, poi visiteremo l’area delle terme e in fine ci sposteremo a San Giovanni di Sinis per visitare l’antica chiesa paleocristiana.

Itinerario

  1. Punto di incontro (ingresso chiesa e ipogeo di San Salvatore di Sinis)
  2. Chiesa e ipogeo di San Salvatore di Sinis
  3. Terme di Dom’e Cubas
  4. Chiesa di San Giovanni di Sinis

Costo

Per chi è già socio la visita ha un costo di 5 €. I nuovi soci, o i soci che intendono rinnovare, pagheranno solo la tessera associativa 2019 al costo di 10 €. La tessera di Mare Calmo, valida per l’anno in corso, comprende l’assicurazione, le notizie e gli aggiornamenti via email e WhatsApp per la partecipazione a tutte le attività.

 

Prenotazione

Per partecipare all’evento è necessario compilare il modulo di prenotazione sul sito www.marecalmo.org, oppure inviare una mail all’indirizzo info@marecalmo.org, o ancora via sms/WhatsApp al numero (0039) 3407104957 indicando i partecipanti, i dati anagrafici (n° carta d’identità e codice fiscale) di ognuno e il recapito telefonico. ATTENZIONE: si prega di prenotare almeno 24 ore prima dell’inizio dell’attività: i posti sono limitati!

Indicazioni pratiche

È consigliato munirsi di abbigliamento comodo, adatto a un breve trekking, una bottiglia d’acqua, una protezione solare ed eventuali antizanzare.